Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Assistenza ai cittadini - Sanità - Rimpatrio salme o ceneri - Detenuti

 

Assistenza ai cittadini - Sanità - Rimpatrio salme o ceneri - Detenuti

L'assistenza che l'Ufficio Consolare può fornire a favore di un cittadino italiano che si trova in difficoltà all'estero non è facile da classificare. Tuttavia, tra gli interventi che possono fare vi sono questi:

 

Assistenza ai detenuti

In caso di arresto di un cittadino italiano si ha il diritto di chiedere la protezione consolare, quindi il Consolato competente può:

  • visitare il detenuto
  • fornire nominativi di avvocati locali
  • mantenere contatti con la famiglia
  • garantire, quando è necessario e consentito dalle norme locali, forniture mediche o altro

L'ufficio consolare non può intervenire in giudizio per conto dei cittadini e/o di pagare le spese legali.

 

Assistenza indiretta attraverso le Associazioni e gli Enti Assistenziali

A Madrid esiste la Società Italiana di beneficenza (SIB), che da più di un secolo si occupa dei residenti italiani nella giurisdizione consolare che si trovani in situazioni di povertà o in contesti sociali e familiari difficili.
·> http://www.beneficenzaitaliana.es

 

Sanità

Gli Uffici Consolari non hanno competenza diretta in materia sanitaria. I cittadini italiani che viaggiano in Spagna, iscritti al "Servizio Sanitario Nazionale", hanno accesso ai servizi sanitari gratuiti se in possesso della tessera europea di assicurazione malattia (TEAM). Gli ospedali pubblici e servizi di "Urgencias" spagnoli forniscono assistenza medica di emergenza. Per ulteriori informazioni sulla tessera TEAM si consiglia di visitare il sito web della Commissione Europea: http://ec.europa.eu/social/

La Cancelleria Consolare dell'Ambasciata Italiana a Madrid ha anche un elenco di medici di riferimento > cliccare qui

 

Rimpatrio della salma o delle ceneri

L'Ufficio Consolare fornisce assistenza e consulenza in caso di rimpatrio di salme o ceneri di cittadini italiani deceduti in Spagna. In questo contesto, il compito dell'Ufficio Consolare è quello di chiedere l'autorizzazione del comune italiano per la sepoltura del corpo (o delle ceneri) e rilasciare il passaporto mortuario. Tale autorizzazione può richiedere tempistiche diverse a seconda del comune italiano di riferimento.

Per il rilascio di tale passaporto si deve presentare la seguente documentazione:

  1. Modulo di richiesta [cliccare qui] - PDF in due lingue

  2. Certificato di morte internazionale in originale rilasciato dal "Registro Civil" spagnolo che ha registrato il decesso (Convenzione di Vienna del 1976) - il certificato dovrà essere inviato per posta o presentato presso la Cancelleria Consolare, dato che per la pratica è necessario disporre del formato cartaceo, e dunque non in fotocopia oppure inviato per email

  3. Copia del documento di identità del defunto e copia del documento d'identità del familiare o del richiedente del passaporto mortuario

  4. Ricevuta di versamento o bonifico bancario di Euro 41,00 (art. 66h dei diritti consolari) - per le modalità di pagamento ·> [cliccare qui] (nota: si tenga presente che le tariffe consolari sono soggette a impreviste modifiche)

  5. Altra documentazione necessaria
    • nell'ipotesi di rimpatrio di urna cineraria: certificato di cremazione
    • nell’ipotesi invece di rimpatrio di salma: certificato medico di morte (in spagnolo "certificado médico de defunción"), autorizzazione per la tumulazione (in spagnolo "licencia para dar sepultura"), autorizzazione sanitaria al trasporto (in spagnolo "autorización sanitaria al traslado")

92