Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Che cos’è l’A.I.R.E. e cosa comporta l’iscrizione?

 

Che cos’è l’A.I.R.E. e cosa comporta l’iscrizione?

L’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (A.I.R.E.) è stata istituita con legge 27 ottobre 1988, n. 470 e contiene i dati dei cittadini italiani che risiedono all’estero per un periodo superiore ai 12 mesi.


Essa è gestita dai comuni italiani e dal Ministero dell’Interno sulla base delle informazioni provenienti dagli Uffici consolari. I comuni italiani sono gli unici competenti alla regolare tenuta dell'anagrafe della popolazione, sia di quella residente in Italia che dei cittadini residenti all'estero.


L’ufficio consolare di riferimento, una volta esaminata la pratica del cittadino, inoltra la richiesta d'iscrizione all’A.I.R.E. al Comune competente, il quale provvede all'aggiornamento della posizione di residenza anagrafica all’estero e delle liste elettorali.
L'iscrizione A.I.R.E. comporta:


• La cancellazione dalla residenza dal territorio della Repubblica (cancellazione dall'A.P.R. - Anagrafe della Popolazione Residente);
• Permette di richiedere servizi consolari come residente all’estero presso l’Ufficio consolare di riferimento;
• Permette di votare all’estero senza farne espressa richiesta.


L’A.I.R.E. comporta la variazione della residenza anagrafica e non fiscale; per i cambi della residenza fiscale il cittadino dovrà rivolgersi all’Agenzia delle Entrate (https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/schede/istanze/domicilio-per-notifica-atti/schedainfo-comunicazione-dati-domicilio?page=istanzecomunicazionicitt).


Il servizio di iscrizione è gratuito e non è necessaria la presenza degli interessati.


304